Radiosa all’ Open Innovation Day 2019

Mercoledì 26 Giugno presso il Centro Ricerche, Innovazione Tecnologica e Sperimentazione RAI si è tenuta la 2^ edizione dell’Open Innovation Day 2019 organizzata dal Centro Rai con il Progetto Europeo MediaRoad, che include, IRT, VRT, EBU, BBC ed altri partner internazionali. L’ evento ha fatto parte del programma dell’ Italian Tech Week tenutosi appunto a Torino, e non poteva assolutamente mancare la partecipazione di Radiosa al convegno che mirava appunto a coinvolgere startup e imprese che offrono soluzioni innovative a problemi tecnici ed editoriali nell’area dei media, con lo scopo di migliorare la conoscenza nelle aree di interesse, creando una rete di soggetti interessati a potenziali collaborazioni e contribuendo all’innovazione dell’industria dei media.

La giornata è stata divisa in due momenti distinti: Il via alle danze lo hanno dato Alberto Morello, direttore di Rai CRITS e Hans Hoffmann, presentando la strategia di innovazione di EBU, con le attuali tendenze dell’innovazione digitale e alcuni importanti sviluppi EBU. Di seguito, Ralf Neudel (IRT) ha introdotto il progetto MediaRoad, con il concetto “Sandbox”, ovvero la collaborazione tra media company e startup volta ad accelerare l’innovazione necessaria per favorire le partnership e lo scambio di know-how, uno dei punti chiave del modello innovativo proposto dal progetto Europeo MediaRoad.

Dopo il precedente intervento ha preso parola Gino Alberico di Rai che ha presentato una panoramica delle attività di ricerca e sviluppo, fornendo esempi tratti da tre aree di ricerca: radio personalizzata su dispositivi a comando vocale (Dr. Paolo Casagranda), intelligenza artificiale nei media (Dr. Alberto Messina) e le reti 5G per la trasmissione multimediale (Vittoria Mignone). Sono anche intervenuti ospiti come Adrian Woolard, delineando la strategia di innovazione della BBC nel campo dei media, Davide Filizola, presentando diversi progetti innovativi di Mediaset e infine Mounir Krichane dell’EPFL, che ha illustrato l’iniziativa IMI: un consorzio di partner accademici, pubblici e privati ​​che sostengono e sviluppano l’innovazione nel settore dei media.

Durante la seconda parte della giornata, le startup e le aziende innovative hanno presentato progetti, temi di sviluppo, soluzioni e prototipi attinenti al mondo dei media. Le start up che hanno partecipato sono state:

  • AgileLab che si concentra sul machine learning e soluzioni basate sull’intelligenza artificiale e presenta tagging semantico per i video.
  • CELI, azienda specializzata in tecnologie linguistiche e scienze dei dati, ha presentato il suo punto di vista sulle tecnologie Voice-based, offrendo soluzioni di analisi del parlato
  • Mathesia è una rete collaborativa con oltre 3000 esperti in data science and mathematics.
  • HyperTV sviluppa la personalizzazione nella pubblicità video digitale.
  • Kineton, una società che sviluppa soluzioni innovative per i media e le telecomunicazioni: DTT, SAT, OTT, IPTV, realtà aumentata e IoT.
  • LittleSea genera automaticamente video con un approccio basato sui dati e può indirizzare gli utenti a contenuti personalizzati.
  • PubCoder, una società che offre una soluzione di pubblicazione per autori, editori, studenti. Ha lavorato a soluzioni interattive per bambini con autismo e dislessia.
  • Streamix sviluppa soluzioni per i media di streaming mobile, consentendo la multi-camera, la comunicazione bidirezionale e la gestione semplice.
  • Questit si concentra sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale per l’intrattenimento: analisi semantica, analisi del sentiment, generazione di testi, fact-checking.
  • Sbam aiuta a costruire una strategia basata sui dati basata sulle metriche del pubblico.
  • E Infine, noi di Radiosa, che abbiamo creato una piattaforma radio digitale che consente l’aggregazione dei contenuti, interazione, annunci audio profilati e contenuti on demand.

Dopo la conclusione del workshop le aziende ospitate hanno potuto seguire alcune dimostrazioni tecnologiche a cura del Centro Ricerche della Rai, Mediaset e IRT. In totale l’evento ha registrato la presenza di circa 60 visitatori, e 23 diverse aziende di 4 diversi paesi europei.

Con la partecipazione al RAI Open Innovation Day, Radiosa si pone come una delle realtà più innovative a livello nazionale, nell’ambito dei servizi ICT legati al settore media. Ci teniamo ad essere sempre all’avanguardia e ad anticipare le evoluzioni dei servizi di distribuzione dei contenuti di intrattenimento nel mercato digitale che si trasforma molto rapidamente.

L’articolo è stato scritto e redatto da Andrea La Macchia e Mauro Panarelli (Founder & CEO di Radiosa)

Sito web Centro Ricerche, Innovazione Tecnologica e Sperimentazione RAI: http://www.crit.rai.it/CritPortal/